Vetrinamutui.it

MUTUI PROFESSIONISTI

Talvolta, pur avendo un'occupazione lavorativa, diventa complicato ottenere mutui ai professionisti che esercitano una libera attività. Questo accade perchè tale categoria ha difficoltà a dimostrare di avere un reddito mensile, in quanto non ha documentazioni come può essere una busta paga fissa. come è risaputo, gli istituti di credito esigono garanzie solide per tutelarsi dal rischio di insolvenza.

- Come possono richiedere dei mutui i liberi professionisti?

I mutui ai professionisti possono essere richiesti, purchè si dimostri di offrire alla banca o alla società finanziaria delle garanzie reddituali e quindi vengano a sussistere i necessari presupposti per la concessione del mutuo, dimostrando quindi di avere un’attività economica remunerativa o proprietà immobiliari o beni. Ricordiamo che si può chiedere un mutuo grazie all'ipoteca sull'immobile stesso, considerando che, in alcuni casi, qualora il reddito non si dimostri sufficiente, potrebbe essere utile la garanzia di un garante che disponga dei requisiti richiesti. Ad ogni modo, un libero professionista potrà provare a presentare le proprie ultime dichiarazioni dei redditi, che verranno valutate in base al volume reddituale, nonchè l'iscrizione all'Albo di appartenenza o al registro delle imprese presso la Camera di Commercio.

- Qualora il libero professionista dopo aver acceso il mutuo dovesse trovarsi in temporanee difficoltà economiche, può richiedere la sospensione delle rate?

Grazie alla moratoria sulle rate, ora alcuni istituti bancari danno la possibilità anche a sospendere temporaneamente i mutui per liberi professionisti. Normalmente la richiesta di sospensione può essere richiesta per i mutui sottoscritti per l’acquisto, la costruzione o la ristrutturazione dell’abitazione principale da soggetti con reddito annuo imponibile non superiore a 40.000 euro, quindi in teoria il mutuo al professionista non sarebbe incluso, in quanto va ad aiutare lavoratori o soggetti con entrate minime. Inoltre tale moratoria sui mutui riguarda la possibilità di sospendere le rate dei mutui casa che rispettano determinate caratteristiche: la perdita del lavoro, la cassa integrazione o la perdita di un familiare percettore di reddito. Ecco perchè coloro che hanno una partita Iva aperta non possono usufruire della sospensione delle rate del mutuo poichè il “Piano Mutui” non prevede i lavoratori autonomi (e quindi anche i mutui ai liberi professionisti) all’interno del provvedimento anticrisi. Come accennato, però, non poche banche hanno optato per l’ammissione dei lavoratori indipendenti e con partiva Iva, decisione che rimane a discrezione della banca stessa e quindi alcuni casi relativi ai mutui ai professionisti possono trovare la sospensione delle rate. Noti istituti bancari, per esempio, ha annunciato di aver esteso la sospensione delle rate dei mutui anche ai liberi professionisti, che si trovino in oggettive difficoltà a causa del periodo di crisi. Secondo alcune stime sono circa 100.000 i professionisti appartenenti alle categorie in crisi che potrebbero richiedere la sospensione.

Mutui professionisti aggiornato il 04 Aprile 2017


Vai alla home:Vetrina Mutui

mutui professionisti