Vetrinamutui.it

MUTUI PER INGEGNERI

I mutui per ingegneri possono essere richiesti sia ai tradizionali istituti di credito, cui l'ingegnere può avere accesso come normale cliente privato o libero professionista, sia tramite la convenzione dell'Ente Previdenziale Inarcassa con la Banca Popolare di Sondrio.

- Perchè Inarcassa può concedere mutui per ingegneri in modalità agevolata?

L'Ente Pubblico per la Previdenza ed Assistenza degli Ingegneri ed Architetti nasce nel 1958 con il nome di Inarcassa. Si tratta di un Ente i cui iscritti potranno essere assistiti anche nell'erogazione di finanziamenti utili al sostegno lavorativo o personale, oltre che per tutte le necessità contributive che ruotano attorno alla libera professione. L'assistenza viene basata dunque sulla contribuzione degli stessi iscritti, diventando lo strumento per rendere concreta la tutela previdenziale garantita costituzionalmente. Viene fondata su versamenti obbligatori di contributi minimi in misura fissa, calcolati in percentuale sui redditi prodotti dai professionisti, indipendentemente dal reddito e dal volume di affari.

- Quali condizioni sono applicate ai mutui per ingegneri?

I mutui per ingegneri concessi da Inarcassa prevedono l'utilizzo dei fondi per l'acquisto o la costruzione di immobili da destinare ad abitazione, oppure a studio professionale, oppure ad abitazione con annesso studio per l'ingegnere che ne fa regolare domanda. Sono comprese nei mutui per ingegneri anche le pertinenze, ma non immobili considerati della categoria "di lusso". I mutui per ingegneri erogati da Inacassa possono avere durata quinquennale, decennale, quindicennale o ventennale, a seconda dell'importo concesso, che può andare dai 20000 ai 300000 euro per gli iscritti all'Ente, dai 50000 ai 500000 per gli Ordini e I sindacati. I mutui ipotecari fondiari-edilizi riservati agli ingegneri sono erogabili a tasso fisso o variabile.

- Quali sono i requisiti necessari per ottenere mutui per ingegneri?

Esistono delle condizioni ben precise per ottenere l'erogazione di mutui per ingegneri da Inarcassa. È necessario risultare iscritti da almeno tre anni al momento della richiesta all'Ente, nonchè vantare una regolare contribuzione per tutto il periodo di iscrizione, anche riuniti in associazioni o società di professionisti, inoltre sono ben accettati nella richiesta di mutuo anche gli ordini professionali ed i sindacati di categoria degli ingegneri ed architetti liberi professionisti, per la propria sede.

- Come viene regolata la convenzione per i mutui per ingegneri da Inarcassa?

Secondo regolamento, Intercassa concede i mutui ipotecari fondiari edilizi per ingegneri a tasso agevolato, tramite la convenzione con l'Istituto Tesoriere Banca Popolare di Sondrio, il quale applicherà al finanziamento i tassi aggiornati con cadenza mensile secondo il periodo di riferimento. La domanda di mutuo, inoltrata ad Inarcassa, dovrà attendere l'approvazione dell'Ente stesso, successivamente, passerà all'istruttoria per il nullaosta all'erogazione da parte della Banca di Sondrio. Le domande di mutui per ingegneri sono pertanto soggette a screening del credito e alla verifica del rapporto tra reddito e ipotetico costo del mutuo, infatti l'erogazione sarà a discrezione finale della Banca stessa.

Mutui per ingegneri aggiornato il 04 Aprile 2017


Vai alla home:Vetrina Mutui

mutuo per ingegneri